Ernia-discale-L4-L5-paramediana-sinistra-con-interessamento-intraforaminale1.jpg

Paziente di 41 anni sottoposto ad intervento di discectomia per ernia discale intraforaminale L4-L5 da 4 anni. Lombosciatalgia acuta con irradiazione all’arto inf sin, nessuna risposta a cortisone e FANS assunti per via orale.

Esame Obiettivo:

  • non deficit motori/sensitivi
  • Lasegue sinistra 30°, dx indifferente
  • dolore alla compressione delle apofisi spinose L4-L5

Risonanza Magnetica: recidiva di ernia del discale mediana paramediana L4-L5 con interessamento intraforaminale sinistro

Trattamento: Ozonoterapia con infiltrazioni paravertebrali

Risultato: regressione dei sintomi dopo 6 infiltrazioni. Completa benessere dopo 12 trattamenti. A sei mesi assenza di dolore. Consigliata una infiltrazione paravertebrale ogni 6 mesi.


26 comments

  • Roberta

    26 Ottobre 2011 at 11:16

    Ho 50 anni e sono stata operata circa 4 anni fa. Da allora non ho avuto particolari problemi sino a un mese fa quando ho iniziato ad avere un dolore alla gamba sinistra con formicolio e bruciore alla punta delle dita. Ho esguito una RMN che ha dimostrato un’ernia L5-S1 (il precedente intervento era stato effettuato a L4-L5), crede che potrei beneficiare di un trattamento con Ozonoterapia?
    La ringrazio

  • admin

    26 Ottobre 2011 at 20:07

    Gentile signora,
    in presenza di dolore da ernia o protrusione discale un trattamento infiltrativo con ozono è sempre consigliabile in assenza di deficit di forza. L’ottima risposta terapeutica (70-80%) e la scarsità di effetti collaterali sono la carta d’identità della terapia.
    La letteratura medica è concorde nel dichiarare che il decorso anche autonomo del dolore da compressione discale è normalmente positivo.
    Cordiali saluti
    Dott. Alessio Zambello

  • Loredana

    13 Novembre 2012 at 04:34

    Salve,soffro da diversi anni di mal di schiena,dal gennaio 2012 è iniziato il mio lungo calvario,dove ho provato qualunque tipo di terapia e di Farmaci,visto il risultato nullo e la perdita di sensibilità alla gamba sx,ho seguito ad un rx dove è stata riscontrata un’ ernia espulsa paramediana,preforaminale sx a l 4 l 5 il 3 ottobre sono stata operata,nonostante abbia cominciato il piano riabilitativo, tuttora porto un busto semi rigido ortostatico,adesso che ho abbandonato la terapia farmacologica ho ricominciato ad avere dolori importanti alla schiena e alla gamba sx, ancora mancanza di sensibilità,senso di stiramento,scosse con conseguente perdita di equilibrio, gamba addormentata,fatica e dolore nel rimanere seduta o in posizione eretta. Speravo che dopo tutto quello che avevo subito dopo l’ intervento,grazie anche alla fisioterapia stessi meglio,invece mi sembra di nn aver concluso quasi nulla,sicuramente meglio di prima dell’ intervento,dove ero arrivata x il dolore ad adoperare il cerotto con morfina,su prescrizioni, ma il mio livello di vita continua ad essere fortemente compromesso sia sul piano psicologico x via del continuo dolore,sia sul piano fisico xké ancora nn riesco a svolgere una vita normale o quasi. É normale che sia ancora così? quanto tempo passerà ancora?dovrei ricominciare a prendere antidolorifici di continuo? La prego di rispondermi e di suggerirmi la giusta soluzione,sono emotivamente stanca,voglio riprendermi la mia vita. La ringrazio anticipatamente e mi scuso x lo sfogo e x la lunga descrizione.

  • admin

    18 Novembre 2012 at 23:02

    Se non ancora fatto:
    1. RM lombare con mezzo di contrasto
    2. Elettromiografia arti inferiori
    poi mi ricontatti, certo la situazione non è normale, credo ci sia ancora una compressione sul nervo (ernia? cicatrice?). Non si perda d’animo!
    Cordiali saluti
    Dott. Alessio Zambello

  • admin

    17 Marzo 2013 at 11:48

    Si, direi RM con Mezzo Di Contrasto. D’altra parte, poichè sono trascorsi molti anni, il MDC potrebbe non dare i risultati attesi. In questo caso poco importa che si tratti di ernia o cicatrice, è importante risolvere l’infiammazione del nervo che determina il dolore. In assenza di risposta ai comuni farmaci consiglio ozonoterapia, magari inizialmente intraforaminale con guida Rx.
    Cordiali saluti
    Dott. Alessio Zambello

  • vito manto

    24 Agosto 2014 at 14:23

    chiedevo come fare ( rettificata la fisiologica curvatura lordotica.Non disallineamenti metamerici.Non si apprezzano alterazioni focali provenienza dalla spongiosa dei metameri lombari esaminati che mostrano modeste note artrosiche.I dischi intersomatici compresi tra l3 ed s1 sono leggermente ipolucenti in t2 per iniziali fenomeni di disidratazione.Aivello l3 – l4 : protusione circonferenziale del disco intersomatico con modesta impronta sul contorno ventrale del sacco durale non associata ad effetti compressivi radicolari.A livello l4 -l5. ernia discale intraforaminale destra con minuto frammento erniario estruso e migrato cranialmente che riduce l’ampiezza fel forame di coniugazione esercitando fenomeni compressivi sulla corrispondente radice emergente omolaterale. Il referto appare nel complesso stazionario rispetto al precedente esibito del 23.3.2014.A livello l5-s1: minima tendenza protusiva posteriore mediana dell’anulus fibroso con modesta impronta sul contorno ventrale del sacco durale non associata ad effetti compressivi radicolari.I diametri dello speco vertebrale appaiono leggermente inferiori alla norma passaggio l4- l5.Regolare l’intensita’ e l’immagine del cono midollare. CHIEDO COSA DEVO FARE . Grazie

  • admin

    26 Settembre 2014 at 21:05

    Buonasera,
    Se lei ha dolore alla gamba destra direi che può fare ozono in sede L4-L5. Al limite anche nei due spazi adiacenti L3-L4 e L5-S1. Meglio se guidato da Rx.
    Cordiali saluti
    Dott. A. Zambello

  • corazzi sergio

    24 Dicembre 2014 at 12:21

    anche io mi sono operato ernia discale l4 l5 espulsa emigrata cranialmente .. o subito intervento in aspirazione con canule il 24 novembre ancora porto il busto ma o dolore lieve coscia e gamba meno di prima e anche dolore alla schiena ..la gamba non a ripreso forza e non riesco a stare sul tallone che mi sciende e cammino male cosa devo fare secondo voi esperti ….

  • Francesco

    19 Gennaio 2015 at 11:50

    Gentile Dottore, ho un ernia espulsa l5 s1, il neurochirurgo mi dice che si puo’ intervenire ma ovviamente non esclude la possibilità’ di recidive, a suo modo di vedere l’ozono nell’ernia espulsa e’ inefficace ma vorrei tentare lo stesso perché’ prima di un intervento credo si debba tentare tutto il possibile. Sono qui a chiederle se dalla sua esperienza e’ vero che nell’ernia espulsa e’ inutile l’ozono e se qualora lo facessi, nel periodo delle infiltrazioni posso e devo proseguire con la ginnastica postulare che sto attualmente svolgendo. grazie per la sua cortese risposta.

  • Aco

    20 Gennaio 2015 at 12:12

    Salve Dott.A.Zambello,
    fra poco mi devo operare a Zurigo di Ernia discale L4-L5 sinistra. Sento il tutto il corpo, dal piede alla testa, dolori. Al braccio sinistro sento come delle formiche che camminano. Le sembra ci siano sintomi di ernia Lombare o no?
    Cordiali salutti Aco

  • admin

    29 Gennaio 2015 at 09:13

    Buongiorno,
    non mi sembrano sintomi di un’ernia lombare. Le consiglierei una RM cervicale prima di sottoporsi ad intervento chirurgico L4-L5.
    Cordiali saluti
    Dott. A. Zambello

  • Marcello

    12 Febbraio 2015 at 04:10

    Buongiorno dottore, sono stato operato di ernia l 5 s 1 il 28 gennaio 2015 con Microchirurgia,ernia espulsa d migrata verso l alto, il neurochirurgo che mi ha operato dice che è andato tutto bene ha rimosso il frammento d ernia lavorando anche sul disco, ad ogni i dolori alla gamba sono sempre presenti come prima e nonostante mi abbia dato ancora cortisone a distanza di 2 settimane dall intervento non ci sono miglioramenti anzi sembra vada peggio. Mi hanno prescritto subito un altra risonanza che devo ancora fare a giorni,chi mi ha operato dice che nel caso ci sia una recidiva m qualche frammento bisogna operare ancora. Si può operare e subito? Non sarà peggio per la stabilità della colonna per le cicatrici? La prego mi dia un suo parere sul secondo intervento,io sono sicuro che qualcosa ci sia ernia o frammento perché il nervo è troppo sofferente.

  • adrian

    16 Maggio 2015 at 10:27

    Salve dottore.io sono stato operato due volte diernia discale l4l5.sono passati quasi 4mesi dal ultimo intervento e ancora ho un forte dolore alla schiena di più la parte sinistra che mi fa troppo male.esiste rischio di una nuova recidiva?grazie

  • mohamed

    25 Novembre 2015 at 22:18

    per favori no lo so chi fari per risolvere il il problema per ernia operata nel 2003 e rimasta grazie a voi.rm 19/10/2015 rm
    abolita lordosi lombare
    in esiti di pregresso intervento chirurgico di emilaminectomia destra in l4l5,si evidenzia in sede endocanalare destra alterazione di segnale in non univoca interpretazione potendosi riferire piu verosimilminte a recidiva erniaria della componente discale residua,meno probabile l’ipotesi fenomeni fibrotico-cicatriziali,si associano fenomeni algodistrofici delle limitanti somatiche contrapposte
    sostanzialmente normaoidrati ed in sede i restanti reperti discali esaminati
    l’ampiezza del canale vertivrale risulta ridotta

  • Stefano

    28 Giugno 2016 at 10:02

    Buongiorno sono stato sottoposto ad intervento per ernia l4-l5 il 1 giugno . Dopo 15 giorni in cui le cose procedevano bene ho cominciato ad accusare ancora dolori sotto il gluteo sx .. Ho seguito i consigli post operatori , cioè riposo e camminate ma la situazione è peggiorata fino al punto di bloccarmi completamente . Sono andato al pronto soccorso e visitato dal neurochirurgo che mi ha operato , mi ha prescritto cortisone e targin .. Dopo 5 giorni sono ancora qui steso a letto bloccato e non posso né camminare ne star seduto ( nemmeno sul water ) .. Sono psicologicamente e moralmente distrutto .. Ho la visita di controllo tra due giorni ma mi chiedo che cosa sia successo .. Perché debba ritrovarmi così ? Se avessi una recidiva è meglio L ozono terapia o un nuovo intervento ?

  • ennio

    19 Marzo 2017 at 06:41

    salve 60 anni a 41 operato di erni discale l5 forti dolori alla gamba sciatica ernia fuori 4 millimetri operato dopo 2 mesi dai sintomi tutto bene dopo un mese e mezzo nessun dolore cominciato a fare qualche lavoretto a casa perdendo viepiu la misura al secondo mese poco più nel abbassarmi grande botta alla schiena male fortissimo difficolta a camminare ecc dopo sei mesi la risonanza nn rileva una recidiva il dottore mi dice che da allora soffriro spesso di male di schiena pienamente ragione pero il tutto con il passare degli annik è sotto controllo di testa conoscendomi bene adesso pero da 4 giorni forti doloriallo stesso punto dolori alla gamba parziali cosa si puo fare ? grazie

  • anita nello

    23 Aprile 2017 at 19:27

    mio marito è stato operato di ernia discale nel1998 lombare L4 L5. dopo qualche anno è sopraggiunto il mal di schiena cronico. la elettromiografia nel 2014 evidenziava segni di sofferenza neurogena cronica compatibile con radicolopatia L4 L5 bilaterale piu evidente a sx.la rmn rileva presenza di discopatie con protusione a L4 L5 sx. mio marito ha gia eseguito una peridolisi e dopo qualche mese ha fatto un ciclo di periduscopia nell anno 2014/2015. ora ritorna il mal di schiena. cosa puo fare? è possibile l’ozonoterapia? e se si a chi deve rivalgersi? tengo a precisare che mio marito ha 70 anni ed inoltre ha la sclerosi multipla non trattata xche per ora è ferma. la ringrazio della Sua risposta.

  • Mirko

    5 Giugno 2017 at 22:26

    Buona sera son stato operato nel 2010 ernia l4/L5 L5 s1 operaziome ben riuscita quest anno maggio 2017 dopo un paio di infiltrazioni di ozono tutto d’ un tratto il buio totale perdita immediata di forza sensibilità movimento è molto dolore ricoverato in urgenza in un ospedale non italiano venivo rioperato . Risultato ? Migliorato del 10% non soddisfatto mi reco presso il centro dove nel 2010 son stato operato perché avevo dolore perdita di forza ecc con tutte le risonanze con contrasto prima e dopo operazione e il medico scopre che a distanza di 20 gg le ernie son pressoché quasi identiche . Decisione nuovo intervento il 31/5/17. Il precedente intervento di 20 gg prima e’ stato un flop pazzesco . Ora va meglio dopo 4 gg dolori quasi spariti resta il deficit del piede cadente della mancanza di forza e del intorpidimento forte del piede fino al ginocchio su tt la zona esterna. La mia domanda visto che a causa delle aderenze qualcosa nn si è potuto togliere e’ : sedute di ozono terapia posson migliorare il recupero della sensibilità?

  • admin

    20 Luglio 2017 at 15:24

    Buongiorno,
    si, confermo la possibilità di utilizzare l’ozono per migliorare il recupero della sensibilità e della forza.

  • AlexPalermo1983

    9 Aprile 2018 at 19:13

    Buonasera sono stato operato di ernia L5 S1 circa 5 anni fa.. Ma da circa 8 mesi sono tornato ad avere sciatalgia bilaterale… Sto tentando con ozonoterapia paravertebrale non ecoguidata… Sono arrivato alla 5inta infiltrazione ma. Non ho avuto nessun miglioramento… Anzi sembra essere peggiorato… Non so che fare…

  • Giovanni

    22 Giugno 2018 at 14:31

    Buon pomeriggio, ho 55 anni e circa una settimana fa sono stato operato su L4/L5. Inizialmente prima dell’intervento riscontravo forti dolori al punto precedentemente detto gambe intorpidite addormentate con formicolio fino alle caviglie. Attualmente ho i punti e giorno 26 dovrei toglierli. Il problema che ho come primavdekk’intervento Domanda: è possibile che ancora ho questi problemi oppure c’e qualche altra ernia che potrebbe dare problemi? E propri strano tutto ciò. Sto assumendo da due giorni Deltacortene fa 25mg e diciamo che il dolore si è un po’ attenuato. Potrebbe essere ancora in visto infiammazione? Grazie e chiedo un gentile risposta di chi di competenza.

  • rocco

    8 Agosto 2018 at 02:28

    Buona sera , sono un uomo di 58 anni e circa 20 anni fa sono stato operato di urgenza di ernia al disco , l4 l5 durante uno sforzo rimasi completamente paralizzato, e quindi no ci fu’ altra alternativa che intervenire chirurgicamene. tutto risulto’ perfetto. Oggi vi sto’ scrivendo perche il famoso dolore e’ ricomparso senza aver fatto nessun sforzo o altro , la unica cosa che mi e’ capitata e’ stata una caduta nel lavoro , abbastanza pesante tanto da essermi inclinato una costola .la cosa strana e’ che il dolore e’ comparso dopo 2 mesi , pensate che sia stata la caduta?? oppure puo’ ritornare l’ernia da sola??

  • Ivan

    27 Agosto 2018 at 14:11

    Buongiorno Dott. Zambelli,ho 38 anni e a febbraio 2018 sono stato operato per ernia del disco sottolegamentosa espulsa a dx L4/L5 (ho sacralizzazione di L5/S1) e artrodesi per instabilità,per il primo periodo post operatorio tutto procedeva benissimo con ripresa della forza e scomparsa del dolore (ho addirittura ricominciato a giocare a calciotto tra amici),da luglio ho ricominciato ad avvertire fastidio alla gamba dx che con il passare del tempo è aumentato d’intensità,ho iniziato una cura di a base di deltacortene da 25 mg (compresse) e di arcoxia che ha sortito solo lievissimo miglioramento (quasi inesistente),ho lasciato passare altro tempo credendo che la cura potesse fare effetto dopo qualche giorno ma nulla,mi sono recato presso il neurochirurgo che mi ha operato che mi ha prescritto Bentelan 4mg e Myotens per via intramuscolare da fare per 5 giorni 2 volte al giorno ma il dolore ancora persiste,da dire che sul gluteo dx ho come dei bozzi simili a contratture,ho iniziato a preoccuparmi di nuovo perchè il dolore non è forte come prima dell’intervento ma è cmq molto fastidioso,lieve miglioramento lo noto magari camminando evidentemente perchè i muscoli si scaldano e quando sono sdraiato e quindi c’è un rilassamento della parte. Inizio seriamente a preoccuparmi,cosa mi consiglia? è il caso di effettuare una RM con m.d.c. e pensa che magari delle sedute di ozono terapia possano risolvere il mio problema? grazie della sua eventuale risposta, cordiali saluti.

  • antonino plutino

    11 Settembre 2019 at 19:28

    ho fatto l’intervento ernia discale l4 l5 da 4 mesi ma il dolore alla gamba destra non è passato….in maniera molto più forte appena alzato la mattina…..mi potete cortesemente aiutare….?grazie molte….

  • Marino ciro

    30 Ottobre 2019 at 15:10

    Solo una curiosità. 7 anni fa ebbi un intervento di ernia discale l4-l5. Ora mi e ritornata l ernia nello stesso punto con conseguente pressione sul nervo sciatico. Quanto e rischioso un nuovo intervento. Grazie se potete rispondere

Comments are closed.


Fissa un appuntamento o richiedi un consulto

OZONOTERAPIA VARESE


CONTATTI

Tel.: 0332 1647858
Whats App: 375 5274217
Email: terapiaozono.it@gmail.com

ORARIO

Da lunedì a venerdì
dalle 8.00 alle 20.00
Sabato dalle 9.00 alle 14.00

DOVE SIAMO

Casa di Cura Fondazione Borghi
Via Petrarca, 33
21020 Brebbia (VA)


×