Protettori gastrici e frattura dell’anca

protettori_gastici_ozono.jpg

L’uso prolungato di inibitori di pompa protonica aumenta il rischio di frattura dell’anca, è quanto è emerso da uno studio pubblicato nel 2006 su JAMA.

Gli inibitori di pompa protonica (ad es. rabeprazolo, omeprazolo, esomeprazolo, lansoprazolo e pantoprazolo) sono una classe di farmaci utilizzata nel trattamento di ulcere o gastriti, o nel reflusso gastro esofageo. Lo studio sembra dimostrare che l’uso di inibitori di pompa protonica per più di un anno in una persone con più di 50 anni è associato ad un rischio aumentato del 44% di fratture dell’anca. La durata del periodo di assunzione e il dosaggio sono correlati al rischio di frattura.

Sebbene in minor misura anche la classe di farmaci cosidetti anti-H2 (ad es. cimetidina, ranitidina, famotidina, nizatidina, roxatadina) aumenta il rischio di fratture dell’anca.

Gli inibitori di pompa protonica sono spesso utilizzati da pazienti con artrosi o ernie discali, frequentemente come automedicazione. Il trattamento con ozonoterapia o acido ialuronico non presenta effetti collaterali che richiedano assunzione di farmaci protettori della mucosa dello stomaco.

JAMA.2006;296(24):2947-2953

Fissa un appuntamento o richiedi un consulto

OZONOTERAPIA VARESE


CONTATTI

Tel.: 0332 1647858
Whats App: 375 5274217
Email: terapiaozono.it@gmail.com

ORARIO

Da lunedì a venerdì
dalle 8.00 alle 20.00
Sabato dalle 9.00 alle 14.00

DOVE SIAMO

Casa di Cura Fondazione Borghi
Via Petrarca, 33
21020 Brebbia (VA)


×