Ozonoterapia e succo d’arancia per ridurre i radicali liberi

lunedì, dicembre 5, 2011 @ 07:12
Author: admin

Se una dieta ricca di grassi e carboidrati, favorisce la produzione di radicali liberi,  l’assunzione di succo d’arancia aiuterebbe però a limitarne gli effetti negativi sulla salute del nostro organismo, come i problemi cardiovascolari e l’invecchiamento accelerato della pelle.  A scoprirlo un gruppo di ricercatori della State University di Buffalo (Stati uniti) guidati da Husam Ghanim e pubblicato dall’American Journal of Clinical Nutrition. I radicali liberi sono coinvolti nel processo d’invecchiamento e determinano numerose patologie.

Lo studio ha coinvolto 30 persone in perfette condizioni di salute di età compresa tra i 20 ed i 40 anni. Il gruppo di volontari è stato sottoposto a digiuno per 12 ore quindi invitato ad assumere una colazione ipercalorica di circa 900 calorie a base di uova, salsiccie, patatine fritte  ed altri cibi non esattamente dietetici. Al termine della colazione i volontari sono stati divisi in tre gruppi da 10 persone: al primo gruppo è stato fatto bere succo d’arancia non zuccherato, al secondo gruppo una bevanda zuccherata, al terzo gruppo semplicemente dell’acqua.

I volontari sono in seguito stati sottoposti a prelievi del sangue dopo 1, 3 e 5 ore. Mentre non vi erano differenze tra tutti i partecipanti nel quantitativo di radicali liberi prima della colazione, dopo aver effettuato la colazione i radicali liberi aumentavano del 63% nel gruppo di coloro che avevano bevuto la bibita zuccherata, 62% in coloro che avevano bevuto semplicemente acqua e solo del 475 in coloro che avevano bevuto il succo d’arancia. E’ stata poi osservato un significativo incremento di alcuni recettori – denominati toll-like receptors – che svolgono un ruolo importante nello sviluppo dell’infiammazione, nei processi aterosclerotici, nell’obesità e nella resistenza all’insulina cioè del diabete.

Il succo d’arancia previene inoltre significativi incrementi di un mediatore importanete della resistenz all’insulina, in questo modo contribuisce ad ridurre il rischio di manifestare il diabete di tipo 2.

Il merito di queste proprità sarebbe da ricercare nei Flavonoidi contenuti negli agrumi. Il contributo significativo di questo studio è da ricercarsi tanto nel contributo del succo d’arancia a ridurre il rischio di sviluppare patologie, quanto nell’aver identificato in alcuni cibi particolarmente ricchi di grasso la capacità di indurre stati infiammatori e patologici.

Il contributo dell’Ozonoterapia è da considerarsi analogo a quella dei flavonoidi, l’Ozonoterapia contribuisce a migliorare la capacità antiossidanti dell’organismo, anche per questo trova indicazione nelle gravi arteriopatie, nel trattamento delle ulcere del piede diabetico, nella maculopatia degenerativa senile forma secca e in molte patologie del sistema immunitario come la psoriasi.

Orange juice neutralizes the proinflammatory effect of a high-fat, high-carbohydrate meal and prevents endotoxin increase and Toll-like receptor expression.  Am J Clin Nutr 2010;91:940–9.

___________________________________________________________________________________________________________________
L’Ozonoterapia è una pratica medica, solo un’accurata visita ed una corretta diagnosi permettono di definire un’adeguato ed efficace trattamento terapeutico. Dottor Alessio Zambello Ozonoterapia Varese Milano Brescia Lugano Locarno Bellinzona Como Novara Vercelli Genova Verbania Pavia Bergamo Lombardia Piemonte Canton Ticino Italia Svizzera Ozonetherapy www.terapiaozono.it www.webozono.it
___________________________________________________________________________________________________________________________________

Lascia un commento