donna-ammalata-stanca-sul-letto-che-tocca-il-suo-collo-soffrendo-dal-dolore_1262-18742.jpg

Un altro interessante caso clinico di ernia discale cervicale, dove la paziente di 41 anni che si presenta con cervicobrachialgia sinistra insorta da circa 3 mesi. Il dolore cervicale non le permette di riposare e raggiunge le ultime due dita della mano. E’ presente formicolio nei medesimi territori. Solo modesto beneficio dopo terapia con cortisone e FANS.

Esame Obiettivo:

  • non deficit motori
  • lieve deficit sensitivo al quinto dito
RMN: ernia discale paramediana sinistra C6-C7 e ernia discale mediana paramediana destra C3-C4
Trattamento:  Ozonoterapia con due infiltrazioni intraforaminali con guida TAC ogni 15 giorni in seguito ciclo di Ozonoterapia con infiltrazioni paravertebrali. Il livello trattato è esclusivamente C6-C7, l’ernia presente nel disco C3-C4 non determina infatti alcuna sintomatologia dolorosa. Ulteriore conferma che spesso le ernie non danno dolore, il dolore è presente solo se contemporaneamente è presente infiammazione del nervo: no infiammazione no dolore.
Risultato: dopo due settimane dall’inizio dell’Ozonoterapia regressione della sintomatologia dolorosa del 50%. A distanza di 4 settimane regressione della sintomatologia dolorosa del 90%, scomparsa del formicolio.

 


76 comments

  • Sandra

    10 Novembre 2011 at 16:39

    Buonasera Dottore, le scrivo perché soffro da tempo di cervicale e spesso ho giramenti di testa. In aggiunta in questi ultimi giorni avverto anche dolori alle braccia. Ho fatto degli esami e le analisi sono nella norma, può essere la cervicale a creare questi disturbi? Grazie

  • admin

    10 Novembre 2011 at 22:09

    Gentile signora,
    certamente la “cervicale”può essere la causa dei suoi problemi. Una visita dal suo medico può permettere di valutare meglio la sua situazione. Suggerirei una RMN solo dopo aver adeguatamente valutato il dolore alle braccia.
    Cordiali saluti
    Dott. Zambello

  • rossana

    26 Marzo 2012 at 13:00

    Le invio risultato RM cervicale : regolare ampiezza del canale spinale. rettificata la lordosi con accenno ad inversione della curvatura con fulcro a livello C3-C4 ampie note di tipo degenerativo a carico dei dischi intersomatici peraltro ridotti in altezza, modeste rugosità spondilosiche osteofitiche somato-marginali difffuse. Plurime minime impronte discali sul profilo anteriore del sacco si riconoscono da C3 a C7 con parziale obliterrazione del forami di congiuzione specie a dx fatto più evidente in sede C4-C5 e C6-C7 . il medico mi ha detto che nel mio caso non è consigliabile l’intervento volevo sapere che tipo di terapia posso intraprendere per migliorare la sintomatologia in questo momento soffro di dolore spalla sinistra parestesie mano dx dolore collo senso di testa pesante problemi di vista, acufeni, occasionalmente spossatezza evertigini la ringrazio

  • admin

    26 Marzo 2012 at 18:48

    Gentile Rossana,
    si tratta di una classica indicazione ad ozonoterapia paravertebrale cervicale, magari associata ad un trattamento mirato con guida TAC in C4-C5 e C6-C7. Cordialità

  • Anna

    12 Luglio 2012 at 16:39

    Mi hanno riscontrato ernia c6 c7 e anche altre cose che non riesco a riportare. Sto usando il collare per 20 minuti al giorno.
    Ho sempre mano e braccio dx con formicolii e da qualche giorno anche gamba soprattutto piede. Sono seguiota da un’osteopata da anni e vorrei un parere sulle possibili cure legate a questa patologia. Ringrazio molto e saluto

  • admin

    12 Luglio 2012 at 23:42

    Un semplice consiglio potrebbe essere quello di provare dell’ozonoterapia. Il problema del formicolio al piede, se persistesse, dovrebbe essere meglio approfondito con una Risonanza Magnetica lombare per valutare la presenza di compressioni discali (protrusione o ernia) L4-L5 o L5-S1. Come sempre il cuore del problema è la diagnosi.
    Cordiali saluti
    Dott. Alessio Zambello

  • michele

    9 Settembre 2012 at 17:38

    salve sono un’uomo di 40anni,da circa un mese soffro di un’ernia discale postero-laterale dx a c6-c7,ora con una cura di antiffiamatori e antidolorifici riesco a riposare ma mi persiste il dolore al braccio dx con vari formicolii ecc..il mio fisioterapista mi a consigliato ozonoterapia,però non so cosa fare credo che lei non abbia nessun interesse a speculare sul mio problema,le chiedo come fare e quanto mi verrebbe a costare un trattamento sufficente x il mio problema(ovviamente più o meno),sa sono di torino magari mi può indicare qualche medico o centro che abbia ancora ideali per la cura dei pazienti e non per i soldi.in attesa di una vostra risp vi porgo i miei saluti ….grazie!

  • admin

    11 Settembre 2012 at 09:24

    Gentile sig. Michele,
    distinguerei l’efficacia dell’ozonoterapia da riflessioni di natura economica.
    L’efficacia dell’ozonoterapia è indiscutibile. Il 75-85% dei pazienti ha risoluzione dei sintomi in un periodo di 3-8 settimane. La regione Lombardia lo riconosce tra i trattamenti prescrivibili dal Sistema Sanitario Regionale (con ricetta rossa, per intenderci, e pagando un ticket).
    Altro discorso la segnalazione di colleghi. Ho da tempo rinunciato a fornire nominativi, segnalo solo colleghi che conosco direttamente e la cui pratica e formazione mi è nota. Certo questo non significa che gli altri non siano preparati e stimabili: sono molti i medici che hanno ancora ideali e dedizione ai pazienti, non solo per denaro.
    Cordiali saluti
    Dottor Alessio Zambello

  • mirelaionascu

    25 Settembre 2012 at 19:47

    salve sono una donna di 41 anni vi scrivo esame RM: …i dischi intersomatici presentano segnale rmn alterato per disidratazione,fenomeni degenerativi intersomatici ed interapofisari… a livello di C6-C7 protrusione discale posteriore ad ampio raggio,mediana,che contatta la faccia anteriore del sacco durale.Alivello diD1-D2 protrusione discale posteriore mediana.A livello di D7-D8 formazione erniaria posteriore paramediana sinistra che contatta la faccia anterolaterale sinistra del sacco durale ed lmpegna la porzione preforaminale omolaterale.tale formazione erniaria si estende inoltre superiormente per pochi milimetri lungo la limitante somatica posteriore di D7, a livello di L4-L5 formazione erniaria posteriore paramediana destra che impronta la faccia anterolaterale destra del sacco durale,impegna il forame di coniugazione omolaterale e si estende inferiormente lungo limitante somatica di L5 per pochi milimetri vi prego tanto date mi una risposta sono disperata io abito in provincia di Perugia dove posso andare? grazie 1000

  • admin

    27 Settembre 2012 at 22:06

    Gentile Mirela,
    si curano i pazienti, non le RM. Per poterle dare una risposta dovrei conoscere la zona dove sono presenti i sintomi: cervicale? Cervicale e braccio? Dorsale? Lombare e alla gamba destra (più probabile)?
    Non si devono curare tutte le ernie o protrusioni, solo quelle che danno sintomi.
    Cordiali saluti
    Dott. Alessio Zambello

  • cinzia

    4 Novembre 2012 at 22:49

    Salve sono una donna di 44anni,da qualche mese soffro di dolore alla spalla sx che si estende dal braccio fino ad arrivare al polso.Il mio medico dopo una cura di antinfiammatori senza esito mi ha prescritto una RM rachide cervicale,dove sono emersi questi risultati:
    assottigliati e disidratati i dischi intervertebrali del tratto esaminato; protrusioni discali ad ampio raggio c4-c5 e c5-c6 che improntano il sacco durale; grossolana ernia discale posteriore mediana-paramediana SSSSN C6-C7 che comprime, deformandolo, il sacco durale ed impegna il forame di coniugazione omolaterale.
    Cosa mi consiglia di fare? Cordiali Saluti

  • admin

    11 Novembre 2012 at 20:00

    Gentile Cinzia,
    le consiglio senza dubbio Ozonoterapia. Vista la posizione laterale sarebbe molto utile iniziare con una somministrazione intraforaminale con guida Radiologica, potrà poi proseguire con ozonoterapia paravertebrale o intraforaminale, a sua scelta. Queste ernie rispondono molto molto bene all’ozono, 80-90% di risposta positiva.
    Cordiali saluti
    Dott. Alessio Zambello

  • oronzo

    25 Gennaio 2013 at 16:16

    Ho 65 anni. Vorrei sapere per l’ernia discale (c4 c5) ad intersecazione posteriore mediana seguita da stenosi distrettuale del canale spinale su base degenerativa e con midollo spinale compromesso con segni di mielopatia spondilogenetica, quale terapia mi conviene fare? Grazie anticipatamente.

  • admin

    7 Febbraio 2013 at 23:44

    Si dovrebbe valutare con attenzione l’RM. In assenza di controindicazioni particolari dire che l’ozonoterapia rappresenta il trattamento più semplice e meno invasivo.
    Cordiali saluti
    Dott. Alessio Zambello

  • Rado Cinzia

    21 Marzo 2013 at 15:44

    HO DOLORE E COMPRESSIONE AL COLLO PARTE SINISTRA E IL BRACCIO INFORMICOLATO IL RISULTATO DELLA RISONANZA è: PROTUSIONI DISCALI NEL TRATTO C3 C7 E ISPESSIMENTO LEGAMENTI GIALLI C6 C7. cHIEDO GENTILMENTE SE LA TERAPIA CON OZONO PUò ESSERE PERICOLOSA CONSIDERANDO LA ZONA DA TRATTARE.

  • admin

    1 Aprile 2013 at 11:24

    Buongiorno Cinzia,
    direi che l’ozono è la terapia migliore per questi problemi. Certo nel distretto cervicale si devono avere particolari attenzioni. In mani esperte non vi sono particolari rischi.
    Cordiali saluti
    Dott. Alessio Zambello

  • Emanuela

    14 Giugno 2013 at 14:34

    Buon giorno dal referto della risonanza magnetica, risulta la presenza di un ernia discale a localizzazione posterò-laterale sinistra. L’ernia risale verso l’alto nello spazio epicurea le retrostante il terzo inferiore di c6, determina una deformazione del profilo anteriore di sinistra del midollo cervicale ed entra in conflitto con la radice di c7 di sinistra. Il midollo cervicale non dimostra alterazioni del suo segnale. Non presento dolore, leggera ipoestesia mano, no formicolio. Cosa mi consiglia? Ozono terapia? L’ernia può rientrare? Grazie distinti saluti.

  • admin

    15 Giugno 2013 at 01:16

    Buongiorno Emanuela,
    in assenza di sintomi rilevanti non mi preoccuperei. Le ernie non possono rientrare. Esiste invece la possibilità che subiscano un processo di disidratazione, questo si verifica in circa il 20% dei casi. Una Risonanza magnetica con MDC può, in alcuni casi, dimostrare una presa di contrasto alla periferia dell’ernia che è fortemente suggestiva per un’evoluzione verso la disidratazione. L’Ozonoterapia favorisce il processo di disidratazione ma, in assenza di sintomi importanti, non mi sentirei di consigliarla.
    Un cordiale saluto
    Dottor Alessio Zambello

  • Giuseppe

    4 Luglio 2014 at 16:09

    Gentile dottore, soffro da due anni di problemi cervicali anche a causa di una disfunzione atm che sto curando. Il problema sembra dipendere da una compressione laterale del collo a dx soprattutto a riposo che genera infiammazione di alcune radici nervose (occhio dx labbro dx e zona del brachiale dx). Ho fatto 3 rmn rachide ed encefalo + brachiale. Nulla di significativo salvo un ernietta c6 però a sx ed una profusione c7 a dx. Le chiedevo se può essere quest ultima la responsabile di tanto disagio che sono costretto a subire
    L ozono può essere adatta?? Grazie per l attenzione

  • admin

    8 Luglio 2014 at 21:14

    Buonasera,
    una compressione delle radici C6 o C7 non giustifica la sintomatologia da lei descritta. I territori sofferenti appartengono invece al VII nervo cranico o nervo faciale. Nel suo percorso il nervo può avere diversi punti di compressione, ad esempio anche a livello della articolazione temporo mandibolare (ATM). Valuterei con cura questo nervo ed il suo decorso, un neurologo potrebbe aiutarla.
    Un cordiale saluto
    Dottor Alessio Zambello

  • Claudio

    13 Agosto 2014 at 04:58

    Buonasera Dottore, da circa un mese le condizioni della mia cervicale si sono drasticamente aggravate con forti dolori e formicolii che interessano anche braccio e mano sinistra.Mi sono sottoposto ad una risonanza magnetica e questi sono i risultati: lieve deviazione scoliotica sn convessa cervicale. Corpi vertebrali allineati con rettilineizzazione della lordosi.appuntimento osteofitosico degli spigoli somatici posteriori in tutto il tratto tra C3 e D1, in maniera piu’ accentuata nei settori laterali con riduzione di ampiezza dei canali di coniugazione cui concorrono alterazioni artrosiche dei processi uncinati e delle articolazioni interapofisarie.I dischi intervertebrali presentano fenomeni di disidratazione nel tratto C3-C7 e modica riduzione di spessore in C6-C7.In C3-C4 e C4-C5 modica protusione osteodiscale posteriore senza segni di ernie.Tra C5-C6 marcata protusione osteodiscale in particolare in sede centrale-paracentrale con minimo contatto con il profilo midollare e riduzione di ampiezza dei recessi laterali e dei canali di coniugazione.Tra C6-C7 si rileva focalita’ erniaria mediana paramediana ,delimitata da componente osteofitosica che determina lieve impronta sul profilo midollare;ridotta ampiezza dei canali di coniugazione.Sporgenza discale posteriore in C7-D1 e D2-D3 ai limiti del campo di vista dell’indagine.Le chiedo qual’e’ il tratto che mi da questi problemi . Attualmente sono in cura da un ‘osteopata e sto assumendo da 2 giorni cortisone.Cosa mi consiglia?In attesa di una sua risposta la ringrazio anticipatamente

  • lorena

    4 Settembre 2014 at 20:35

    buonasera dott.io ho delle protusioni c3 c4 l5 s1 ho un dolore atroce alla spalla sx al collo e in basso alla schiena altezza osso sacro(circa),questi dolori alcuni giorni sono molto intensi durano da anni ho fatto ginnastica nuoto manipolazioni trattamenti adeguati ma niente mi risolve,soltanto l’ozonoterapia sulla protusione l5 mi ha tolto il dolore x circa 8 anni ma ora non me la vogliono praticare sulle protusioni c3 c6,puo darmi dei consigli?

  • admin

    26 Settembre 2014 at 20:58

    Buonasera,
    Davvero non capisco perché non vogliano trattare il distretto cervicale. O qualcosa mi sfugge o non conosco, oppure il medico a cui si è rivolta non ha manualità in questa sede. Non resta che rivolgersi ad un altro medico. Non vedo alcuna controindicazione.
    Cordiali saluti

  • admin

    26 Settembre 2014 at 21:12

    Buongiorno,
    Pur nei limiti di una sola valutazione dell’esame RM direi che il problema principale è individuabile nella sezione inferiore del distretto cervicale. Ci vedre bene del l’ozono. Corretto il cortisone come primo livello di trattamento. La presenza di osteofiti complica sempre tutto.
    Cordiali saluti
    Dott. A. Zambello

  • admin

    27 Settembre 2014 at 13:15

    Buongiorno,
    pur non essendo indicato il lato, verifichi sul referto, credo che il problema sia su C6-C7. Corretto il cortisone, in assenza di risposta senza dubbio Ozonoterapia.
    Cordiali saluti
    Dott. A. Zambello

  • paolo

    13 Ottobre 2014 at 22:31

    salve..ho appena letto questa pagina web poiche mi hanno parlato dell ozono terapia per le ernie discali e mi sono reso conto che io ho forse ho lo stesso problema ,se non peggiore,del paziente di 41 anni…dopo avere accusato per piu di 2 mesi dolore alla scapola sx e braccio sx con formicolio sul dito indice e pollice,su quest ultimo x fortuna il problema è scomparso e idem alla spalla;ho eseguito una risonanza magnetica su tutta la colonna vertebrale vi lascio ciò che riporta il referto:
    RM CERVICALE:
    attenuazione della fisiologica lordosi con tendenza all’inversione.
    iniziali manifestazioni spondilo-artrosiche associate a riduzione dello spessore dei dischi intersomatici visualizzati in relazione a fenomeni disidrativi.
    ernia discale laterale ed intraforaminale sinistra si osserva a livelli C6-C7.
    piu circoscritta quota di tessuto discale erniata in sede laterale dx si osserva a livello C5-C6.
    a livello C3-C4 è evidente una protrusione discale posteriore paramediana sinistra.
    modesta protrusione discale concentrica in C4-C5.
    il canale spinale presenta dimensioni ai limiti inferiori della norma.
    non si apprezzano alterazioni dell’intensita di segnale nel contesto del midollo.
    RM DORSALE:
    Circoscritte protrusioni discali posteriori in sede mediana si apprezzano nel tratto compreso D6 E D9 determinando minima impronta sullo spazio perimidollare anteriore,in assenza di significative compressioni sulla corda midollare che non presenta aree di alterato segnale nel suo contesto.
    normali le dimensioni del canale spinale.
    RM LOMBO-SACRALE:
    lievemente ridotta la lordosi fisiologica.
    il disco intersomatico l5-s1 appare ridotto in spessore ed ipointeso in t2 in relazioni a fenomeni disidrativi e presenta discreta quota erniata,che tende a migrare caudalmente,in sede laterale-preforaminale sinistra che determina modico effetto compressivo sul sacco durale e sulla radice discendente S1 omolaterale.
    protrusione discale ad ampio raggio che presenta iniziale impegno in sede intraforaminale destra si osserva a livello L4-L5.
    non si osservano significative ernie e/o protrusioni discali agli altri livelli esplorati.
    normali le dimensioni del canale spinale.
    cono midollare in fisiologica posizione.

    A fronte di questa risonanza dottore è cosa è possibile risolvere con l’ozono terapia?
    Vorrei precisare che ho 32 anni e quindi sono abbastanza preoccupato per questa situazione che mi sono creata sia con lo sport che pratico,(anzi praticavo poiche mi sono fermato da quando ho i sintomi sopra descritti),ossia il bodybuilding da 7 anni e con il mio lavoro che non posso “stoppare” ossia l’autista di pulmann che mi mette alla guida per 7 ore al giorno…

  • Nadia

    22 Ottobre 2014 at 22:25

    Buongiorno, ho 42 anni e ho subito 3 colpi di frusta. Dall’ultima risonanza risulta: rettilineeizzazione della fisiologica lordosi cervicale. A c5-c6 ernia discale mediana che impronta il sacco durale al centro. Il disco é disidratato. Il midollo appare lievemente improntato. Il suo segnale é normale. Da circa un anno ho forti problemi nell’utilizzo del braccio destro: infatti provoca dolore alla spalla. Scapola e contrattura al collo. Ho provato osteopatia, antiffmatori e fisioterapia. Trovo sollievo soltanto con medicinali che agiscono sul sistema nervoso. Ma non mi passa. Cosa posso fare? È per oleosa in tale tratto l’ozonoterapua?

  • Nadia

    22 Ottobre 2014 at 22:25

    Buongiorno, ho 42 anni e ho subito 3 colpi di frusta. Dall’ultima risonanza risulta: rettilineeizzazione della fisiologica lordosi cervicale. A c5-c6 ernia discale mediana che impronta il sacco durale al centro. Il disco é disidratato. Il midollo appare lievemente improntato. Il suo segnale é normale. Da circa un anno ho forti problemi nell’utilizzo del braccio destro: infatti provoca dolore alla spalla. Scapola e contrattura al collo. Ho provato osteopatia, antiffimatori. Ma non mi passa. Cosa posso fare? È per oleosa in tale tratto l’ozonoterapua?

  • Valeria Comandini

    25 Ottobre 2014 at 11:38

    Buon giorno dottor Zambello,
    da qualche mese, dopo la risonanza magnetica mi hanno diagnosticato – piccola ernia discale mediana in C6-C7che solleva il legamento e impronta il sacco meningeo. La corda midollare non presenta alterazioni di segnale, regolare il tessuto osseo vertebrale – Ho fatto 5 trattamenti dal chiropratico che mi hanno fatto sentire meglio ma da quando ho ripreso a guidare su una strada collinare con curve e tornanti per raggiungere la scuola dove insegno, i sintomi sono peggiorati: capogiri, pesantezza alle braccia, instabilità, pesantezza alla testa, vista che si offusca, formicolio alla mano sinistra, che è diventata pesante, trema e non riesco più ad usare bene; questo problema si sta verificando da qualche giorno anche alla mano destra, che sento più pesante e impacciata; provo stanchezza e fatica a fare tutto. Sono molto preoccupata perchè vivo in campagna e devo sempre muovermi in auto. Cosa mi consiglia? Cosa posso fare, sarei terrorizzata da un eventuale intervento chirurgico anche se ilmedico chirpratico che mi ha visto l’ultima volta prima di questo peggioramento, ha sempre valutato il mio problema non grave, leggero e guaribile con massaggi movimento e trattamenti.
    Aspetto un suo consiglio, nell’attesa la ringrazio infinitamente. Cordiali saluti

  • Massimo

    24 Novembre 2014 at 17:20

    Buona sera
    volevo 1 parere in riguardo alla mia RM Rachide Cervicale
    Inversione della fisiologica lorosi cervicalecon fulcro C5-C6 .
    Alterazioni spondilouncoartrosiche cervicali piu evidenti nel tratto distale dove anche i dischi intersomatici appaiono deidratati ed assottigliati ed in particolare il disco C6-C7.
    Protrusione discosomatica posteriore ad ampio raggio a livello C5-C6 con impronta sulla faccia anteriore del sacco durale.
    Protrusione discosomatica posteriore conformata a sbarra a livello C6-C7 con impronta sulla faccia anteriore del sacco durale.
    il canale vertebrale cervicale appare in ampiezza nei limiti della norma.
    Non alterazioni di segnale della corda midollare nel tratto cervicale e dorsale esaminato fino a D2.

    HO UN FORMICOLIO FISSO ALLE DITA ANULARE E MIGNOLO DA CIRCA 2 MESI E DOLORE DIETRO LA SCAPOLA DESTRA CHE NON MI FA DORMIRE
    MI PUO DARE UN CONSIGLIO GRAZIE

  • claudio

    30 Novembre 2014 at 16:36

    Grazie mille Dottore….a tutt’oggi dopo un ciclo di cortisone rimangono ancora problemi con infiammazioni e blocchi ..provero’ con un ulteriore ciclo di cortisone poi come da lei consigliato l’ ozonoterapia .
    Cordiali saluti

  • admin

    14 Dicembre 2014 at 13:39

    I problema sembra riconducibile al livello C6-C7, farei dell’ozono n quella sede. Può preventivamente provare con un ciclo di cortisone, in assenza di controindicazioni.
    Cordiali saluti
    Dott. A. Zambello

  • Massimo

    18 Dicembre 2014 at 09:40

    il mio medico mi ha fatto fare circa 20 iniezioni di bentelan 4 mg. 3 mi ha dato 2 capsule da 75mg.di lyrica ho gia fatto tutto questo ma non ho ottenuto nessun risultato cosa mi consiglia di fare grazi in anticipo del suo interessamento

  • marinelli maria

    18 Gennaio 2015 at 15:08

    buongiorno Dottore, mi e’ stata diagnosticata una ernia cervicale c5-c6. lieve proclusione del disco c4-c5, protusione mediana-paramediana bilaterale del dicso c6-c7 maggiormente accentuata sul lato sinistro . il dolore si e’ diffuso nel braccio sinistro e nella mano con formicicolii e perdita di sensibilita’ nel pollice-indice-medio . Ho fatto un ciclo di 12 iniezioni di cortisone ma senza miglioramenti di rilievo . Ritiene l’ozono un approccio corretto ? nel caso vorrei chiedere se potesse indicarmi un valido contatto a monza o vicinanze e che tipo di ozonoterapia potrebbe essere piu efficace . La ringrazio molto per una sua indicazione.

  • unusually fit

    27 Gennaio 2015 at 21:08

    The most sensible thing you’ll be able to do yourself plus your family if you’ve got one,
    is try to discover fun things to do that are free unusually fit when renewing, there is certainly no have to complete and extra application and providers can wired these funds
    into borrowers’ accounts in as little as a couple of days.

  • Alfredo

    10 Febbraio 2015 at 12:34

    Salve Dottore ho appena ritirato una rsisonanza al rachide cervicale :
    Ridotta la fisiologica lordosi cervicale.
    Segni iniziali di degenerazione spondilosica.
    Iniziale protrusione dei dischi intersomatici, specie c6 e c7, a maggiore estrinsecazione paramediana destra.
    <<Non significative alterazione morfologiche e di segnale del midollo spinale nel tratto esaminato.
    Cosa vuol dire tutto cio'?
    Saluti

  • Natalie

    6 Marzo 2015 at 20:53

    Buongiorno, ho 37 anni e da tre mese soffro di episodidi parestesie diffuse al viso (contemporaneamente dx e sx) con formicolii alle mani (entrambe) e sensazione di vertigini. Sono anni che ho dolori ed irrigidimento della zona cervicale, anche in seguito ad un incidente stradale di 15 anni fa. Sempre negli ultimi mesi si é sviluppato un dolore persistente all’articolazione della spalla dx.
    Mi é stata prescritta una RMN cervicale con le presenti risultanze: a livello c5-c6 marcata protrusione disco-osteofitosica posteriore ed intraforaminale ad ampio raggio, prevalente in intraforaminale sx, associata a lieve impronta sul profilo anteriore del midollo.
    Sono riuscita ad avere un appuntamento per una visita dal neurochirurgo per maggio.
    Sarei altresì interessata ad un parere da parte vostra per capire cosa si possa fare nel frattempo.
    Vi ringrazio molto per l’attenzione prestatami.

  • margherita

    13 Aprile 2015 at 20:56

    Buon giorno dottore
    ho 38 anni è da 40 giorni che ho dolori lanciranti al pronto soccorso mi hanno perfino fatto morfina.
    ho fatto risonanza e ho una voluminosa ernia cervicale dolore forte al collo contrattura spalla braccio dita dx.
    il mio neurochirurgo vuole aspettare che si riassorbi ma io non c è la faccio più per il dolore nonostante prenda il Targin da 40 giorni. che fare l ozono terapia è consigliabile o l intervento?
    grazie dott.

  • Alessandro

    24 Aprile 2015 at 10:35

    Buongiorno, la interpello per sapere un suo consiglio. Tramite RM cervicale sono risalito al problema del mio dolore al collo che si irradiava al braccio destro, cioè ernia discale c6-c7 causata probabilmente da anni di football americano, boxe e pesistica. Ho iniziato subito una cura con ozono terapia ritenendola con il mio osteopata è il mio dottore la via più giusta. Quello che volevo chiederle è se eliminato il dolore potevo tornare alla, mia attività sportiva normalmente cioè pesi in palestra e in caso alla boxe. La ringrazio.

  • Gianluca

    11 Maggio 2015 at 11:26

    Buongiorno Dott. Zambello,
    Sono Gianluca, ho 38 anni, da circa 3 mesi soffro di un dolore dietro la scapola sx con formicolio al braccio sx quando è sotto un qualsiasi sforzo (es: bicicletta, scrittura tastiera computer), ho notato che il dolore è anche in zona pettorale sx, il braccio sx si stanca molto facilmente fino all’avambraccio / Spalla. Ho fatto delle lastre + RM , da quest’ultima si riscontra un ernia discale in zona C6-C7 che comprime il nervo zona midollo, si riscontra anche della scogliosi/principio di artrosi. Tramite Fisiatra ho fatto una cura di cortisone “punture per 6 giorni + tachi-dol”, da circa 1 mese sono in cura da un Fisioterapista il quale mi ha fatto circa 5 teca-terapia + massaggi dolci in zona collo (sempre su consiglio del Fisiatra). Purtroppo il formicolino è sempre presente come sopra citato, il dolore è sempre nella zona scapola. Volevo capire se l’azototerapia potrebbe essere utile oppure puntare sull’intervento chirurgico, premetto che, ho iniziato a fare nuovo da 2 settimane.
    Saluti
    Gianluca

  • Sabrina

    19 Giugno 2015 at 11:32

    Salve, mi chiamo Sabrina e ho 49 anni. Soffro di continui giramenti di testa , formicolii alla nuca e calore all’orecchio destro. Da premettere che sto attraversando un periodo di ansia e depressione. Non vivo bene e non so cosa fare.

  • Pingback: Ostoja - Hunting in Poland

  • anna

    24 Luglio 2015 at 20:04

    …Salve ho una discopatiaC5/C6 con profusione discale mediana paramediana a anche ha caratteristiche di focalita erniaria. Il midollo e lievemente improntato.ma non mostra alterazione del segnale ..come posso curare qs disturbo ….

  • adele

    1 Agosto 2015 at 21:16

    buonasera dottore a livello c5 c6 grossolana protusione che impronta il sacco durale e in minima parte il profilo ventrale del midollo. ho soprattutto astenia , cosa consiglia?

  • majakani kanza

    10 Settembre 2015 at 12:36

    If you desire to get a good deal from this piece of writing then you have
    to apply these methods to your won weblog.

  • rosa

    25 Settembre 2015 at 10:59

    Gentile dottore sono una donna di47 anni e dal 2014 soffro di ernia cervicale che è stata trattata sempre l’anno scorso con terapia cortisonica e fisiochinesiterapia dandomi buoni risultati purtroppo ad agosto di quest’anno il problema mi si è riproposto ho fatto una risonanza magnetica che dice abolizione della fisiologica lordosi cervicale discopatia degenerativa diffusa con riduzione dei dischi intersomatici che risultano ipointensi nelle sequenze T2 dipendenti per fenomeni disidratativi a livelloC5C6è presente una protrusione discale laterale destra che impronta il sacco durale e determina effetti compressivi sulla radice nervosa ventrale omolaterale a livelloC6C7 coesiste un ernia discale espulsa mediana paramesiana intraforaminale sinistra che impronta il sacco durale e determina effetti compressivi sulla radice nervosa ventrale omolaterale volevo sapere quale terapia sarebbe opportuna nel frattempo ho ripreso con il cortisone ringraziandola anticipatamente le porgo distinti saluti grazie

  • Selma

    22 Ottobre 2015 at 15:27

    E. de Frozen te dará unos pequeños trucos
    para tener la piel morena.

  • Silvia

    28 Ottobre 2015 at 18:24

    gentile dott ZAmbiello sono la Signora Silvia de Ninno, di anni 45. A seguito di Rmn cervicale mi è’ stata diagnosticata un’ ampia protrusione c6- c7 che impronta il sacco durale e mostra maggiore estrinsecazione in sede laterale-intraforaminale sinistra dove riduce il neuroforame improntando la radice c 7 omolaterAle. Non si osservano alterazioni di segnale della corda midollare. Presento dolore cervicale con irradiazione dolore braccio sx. Da circa due settimane presento lombo sciatalgia sx. Da rx colonna lombo-sacrale si evidenzia discopatia l4-l5, L5-s1. Eseguirò a breve Rmn. Crede che con dell’ozonoterapia potrei risolvere il problema cervicale? Quali costi ha presso la sua struttura?Abito in Sardegna dove non vi sono centri di eccellenza. La ringrazio anticipatamente per la disponibilità ed attendo indicazioni

  • modellistico

    16 Dicembre 2015 at 09:27

    Codesto articolo mi trova veramente in accordo. Nella mia opinione il sito web http://www.terapiaozono.it è
    redattoveramente bene, lo leggo sempre. Ben fatto, buona giornata.

    visita codesto blog

  • Mavis

    22 Dicembre 2015 at 14:07

    Codesto post è assolutamente scritto come si deve, come l’intero
    sito (http://www.terapiaozono.it) . Son un lettore, continuate così.

    1 post da spulciare è presente a questo
    collegamento

  • Francesco

    15 Maggio 2016 at 22:25

    salve Dott A. Zambello ho una protusione discale tra C6-C7 riscontrata dopo risonanza sicuramente l’ozono terapia sarebbe indicata siccome vivo a brindisi saprebbe indicarmi un centro a me più vicino la ringrazio

  • Alessandra

    12 Giugno 2016 at 14:55

    Buongiorno dottore ho un problema con la collona cervicale ho fatto la risonanza magnetica.Ridotto la fisiologica curvatura del rachide cervicale.Segni di discomalacia in corrispondenza dello spazio intersomatico di C5-C6.Al suddetto livello è presente una protrusione ernia a sviluppo mediano-paramediano destro intraforaminale che oblitera lo spazio licorale anteriore ed impronta la corda midollare.Protrusione mediana paramediana dx a livello di C6-C7 che impegna lo spazio licorale anteriore.Canale vertebrale di regolare ampiezza.Grazie mille dottoressa.

  • roberto

    25 Giugno 2016 at 15:04

    da oltre un mese ho forti dolori alla c7 e al braccio dx ho fatto la risonanza magnetica il responso è statoac7 t1 si rilevaun’erniadiscale postero lateraledestra comprime la radice è curabile con azono terapia presso ospedale galliera di genova attendo risposte in marito grazie

  • Monica

    9 Luglio 2016 at 21:50

    Buongiorno Dottore,
    Mi hanno prescritto 10 terapie di Ozono per schiacciamenti e protrusioni cervicali e 10 lombari . Visto l’avvicinarsi delle ferie estive , il dottore me ne vuole fare due a settimana come terapia d’urto . Oggi però un amico mi ha parlato della pericolosità di questa terapia che ha portato già a diverse morti per embolia gassosa … Ora sono spaventata e preoccupata . Mi potrebbe gentilmente consigliare. Grazie

  • Francesco

    17 Agosto 2016 at 12:52

    Salve dottore da una RM si e riscontrata una piccola ernia in c6 c7… Da ormai otto mesi ho dolore al tricipice e al braccio DX.. Sono stato da un neurochirurgo che mi ha consigliato l’ intervento… Ho sentito parlare dell’ozono terapia.. Cosa mi consiglia.. Grazie a presto

  • Rosella

    18 Agosto 2016 at 00:22

    Gentile Dr Zambello ho 48 anni e da anni soffro di dolori al tratto cervicale e un acuto dolore alla spalla e al braccio dx con perdita di forza e formicolio alla mano dx. Dalla TAC risulta nel tratto compreso fra C4 e C6 sono presenti alterazioni spondilosiche degenerative con riduzioni ampiezza degli spazi e presenza di fenomeni di osteofitosi posteriore, che condizionano una parziale riduzione dello spazio liquorare anteriore, con calcificazione legamento, a livello C5. Anche a livello C6 alterazioni spondilosiche. C4-c5 presenza di un’ernia parà mediana dx. C5-c6 fenomeni di spondilosi, disco assottigliato e disomogeneo, ipodenso, per degenerazione.C6-C7 protrusione discale paramediana Sx. Il neurochirurgo suggerisce intervento. Le sarei grata per un Suo parere in merito circa la possibilità dell’ozonoterapia, se nel mio caso può esser praticata e se c’è una buona possibilità di raggiungere risultati soddisfacenti . Se così fosse vorrei sottopormi alle Sue cure. Ringraziandola sin d’ora per il gentile riscontro, voglia gradire un cordiale saluto

  • glorua

    19 Settembre 2016 at 13:17

    Dottore quando lei accenna ai rischi quali sono ? E potrebbero peggiorare tali rischi in Che modo ?!?
    Come si fa a capire quali sono i rischi annessi ?!?
    Nel Mio caso oltre ad ernia cervicale anche callo osseo wente eistrofeo
    Grazie

  • Roberto Marchetti

    7 Novembre 2016 at 16:50

    Buon giorno, ho 48 anni ed ormai da tre anni soffro di dolori al collo ed alla nuca con frequenti sensazioni di capogiro e svenimento, cosa può dirmi del referto qui di seguito?

    Esame condotto da C1 a D2, utilizzando sequenze FSE T2 e T1-dipendenti acquisite su piani
    sagittali e GE T2-dipendenti acquisite su piani trasversali.
    Il rachide cervicale è in parte rettilinizzato.
    A livello C3-C4 protrusione discale medio-laterale destra che esercita fenomeni compressivi
    sul sacco durale. Concomita osteofitosi retrosomatica e iniziale ispessimento dei legamenti
    gialli.
    A livello C4-C5 segnaliamo protrusione discale concentrica che occupa interamente il recesso
    epidurale. Concomita iniziale osteofitosi retrosomatica.
    A livello C5-C6 iniziale discomalacia con associata protrusione discale medio-laterale sinistra
    che occupa interamente il recesso epidurale. Concomita iniziale osteofitosi retrosomatica.
    Sono infine presenti fenomeni degenerativi a carico delle limitanti somatiche caratterizzati da
    sostituzione adiposa (degenerazione di Modic tipo II).
    A livello C6-C7 evidente iniziale discomalacia con associata protrusione discale sempre mediolaterale sinistra che occupa anche in questo caso interamente il recesso epidurale. Concomita
    iniziale osteofitosi retrosomatica. Anche in tale sede segnaliamo fenomeni degenerativi a
    carico delle limitanti somatiche di Modic II.
    A livello D2-D3 iniziale disco-malacica con associata protrusione discale concentrica che
    occupa parzialmente il recesso epidurale.
    Regolare il calibro del canale vertebrale.
    Non evidenti alterazioni morfologiche o di segnale a carico del segmento di midollo spinale
    esaminato.

  • Annunziato

    11 Novembre 2016 at 09:02

    Sono un ragazzo 40 enne, Ho fatto una RMN cervicale, in C5 – C6 si rileva protrusione discale posteriore,ad ampio raggio.A carico dello spazio intersomatico C6 – C7 si apprezza voluminosa ernia discale postero paracentrale – foraminale destra. Ciò forte dolore alla spalla e collo e formicolio al braccio e mano destra, cosa mi consigliate di fare grazie.

  • vito

    13 Dicembre 2016 at 18:41

    Buonasera
    Vorrei un consiglio, ho fatto una RMN della colonna:Il disco intersomatico C6C7 appare globalmente protruso e ridotto di spessore. Coesistono fenomeni spondilosici con apposizione ossea osteofitosica posteriore.
    Ho dolori alla spalla dx e al braccio
    Consigli?
    Ozonoterapia? sono della provincia di brindisi

  • Audi TT

    7 Gennaio 2017 at 01:40

    Nice response in return of this matter with real arguments
    and describing the whole thing regarding that.

  • giovanni

    24 Gennaio 2017 at 08:59

    anche io soffrivo di cervicale ringraziando iddio ho scoperto che a messina ospedale cristo re c’e un primario per queste cose si chiama dot.azuelos albert e fa operazioni ala cervicale microinvasiva e io me la sono fatta e sto bene da circa 5 mesi ve lo consiglio ho provato sulla mia pelle se vi puo essere utile mettetevi in contatto col dottore sta su internet lo telfonate e vi spiega lui tutto come fare saluti giovanni

  • Catia

    12 Febbraio 2017 at 09:03

    Ho 48 anni e ho problemi di mal di testa fin da giovane, mal di testa di intensità e frequenza da farmi vivere una vita di sofferenza. Ultimo esame fatto è una risonanza alle vertebre cervicali. Solitamente il mal di testa mi parte con una tensione dolorosa al collo per poi sfociare in dolori alla testa bestiali. invio l’esito della risonanza per chiedere se in base alla sua esperienza queste risultanze possono essere la causa dell’insorgere dei miei problemi e come eventualmente mi consiglierebbe di intervenire. Rinraziando fin d’ora cordiali saluti, Catia.

    RM COLONNA CERVICALE

    Anamnesi: cefalea e cervicalgia irradiata in sede dorsale d’ambo i lati .
    In visione radiografia del 2014.

    Esame eseguito con risonanza ad alto campo con immagini sagittali e assiali T1 e T2-pesate Fast
    Spin Echo, gradient echo e STIR

    Note degenerative spondilo-uncoartrosiche.
    Non listesi somatiche.
    Non focalità ossee evolutive.
    Regolare la cerniera atlo- occipitale.
    Canale vertebrale con breve segmentario restringimento su base acquisita di grado lieve a livello
    C5-C6.
    Note degenerative discali specialmente del disco C5-C6.
    Il disco C5-C6 presenta protrusione posteriore mediana paramediana e postero-laterale
    bilateralmente un poco più evidente sulla destra con impronta sul sacco durale. Minimo
    restringimento dei recessi laterali del canale leggermente più evidente a destra. Minimo
    restringimento dei forami neurali in particolare a destra senza compressione sulle radici C6.
    Non significative stenosi foraminali.
    Non patologiche alterazioni di segnale endocanalari in particolare a carico del midollo spinale.

  • dgn2200 firmware dd-wrt

    18 Febbraio 2017 at 12:55

    Excellent site you have here but I was curious about if you
    knew of any discussion boards that cover the same topics discussed in this article?
    I’d really like to be a part of community where I can get
    opinions from other knowledgeable people that share
    the same interest. If you have any recommendations, please let me
    know. Many thanks!

  • Raffaele

    19 Marzo 2017 at 13:46

    Salve dottore……. Ho 46 anni ed ho ernia cervicale c6 c7 protusioni c4 c5…… Dolori sulla parte alte dellavambraccio destro e sinistro con formicolio persistente anulare e mignolo destro e sinistro…… Troverei giovane to con ozono terapia?…… Grazie mille!!!!!

  • elisa

    19 Marzo 2017 at 16:57

    Buongiorno dottore
    Dai risultati di una RSM e uscito: Livello c5-c6 presenza di ernia posteromediana-lateroforaminale sinistra,che obliterabil recesso adiposo epidurale e impronta il ganglio radicolare omolaterale,con appoggio sul midollo. Atra piccola ernia si rileva al passaggio intersomatico tra c4ec5 con appoggio sul midollo ma senza segni di impingement disco-radicolare bilateralmente. Io ho forte dolore alla spalla sinistra che mi tira il braccio fino al polso con formicolio alla mano. Ho preso antinfiammatori e antidolorifici ma senza risultato. Cosa mi consigliate? Vi ringrazio anticipatamente

  • Sebastian

    24 Aprile 2017 at 17:59

    Buon giorno sono un ragazzo di 31 anni, da sette mesi circa, o un dolore e fastidio nella zona dorsale. Dopo aver eseguita una risonanza si riscontrata una protrusione d7 d8. Sono andato da un medico che effettua ozonoterapia, e tra una ventina di giorni inizierò la cura ad ozono. Comunque il medico mi ha detto che per la zona trattata non è possibile fare ozonoterapia con epidurale direttamente sul disco, ma farla con la tecnica paravertebrale. E inoltre ha detto che la terapia potrebbe essere inefficace visto la zona trattata.

  • medical center

    15 Agosto 2017 at 22:06

    Ciaߋ una mia ϲolpega mi ha mandato il link a questο sto e s᧐no venuto
    a vederee se davvero merita. Mi рiace considerevolmente.
    L’ho messo tra i prefeгiti. Splendido blog e ttemplate spettacoloso!!!

  • MICHELE

    14 Giugno 2018 at 15:53

    Buongiorno, le chiedo 1 consiglio in merito alla mia RMN. Nelle condizioni d’esame(decubito supino) rachide cervicale presenta atteggiamento incurvato dx convessa, conservata la fisiologica lordosi.
    In c6-c7 è presente cospicua impronta osteodiscale ad ampio raggio sul sacco durale sulla superficie midollare anteriore con associato impegno e restringimento di entrambi i forami di congiunzione.
    Analogo reperto, lievemente meno accentuato, in c5-c6 ove l’impronta osteodiscale sulla superficie anteriore del midollo spinale prevale sul versante paramediano sinistro; anche a tale livello i forami di coniugazione sono bilateralmente ristretti.
    lieve protusione paramediana sinistra del disco c3-c4. I restanti livelli compresi nello studio sono regolari. Non si documentano franche alterazioni di segnale del midollo spinale in sede di impronta c5-c7, nè ai restanti livelli. abbito a PAVIA VORREI SAPERE GENTILMENTE CHE CURA POSSO FARE. GRAZIE PER LA SUA ATTENZIONE.

  • FABRIZIO

    19 Luglio 2018 at 23:25

    Buonasera, nel tratto d3/d7 sono presenti delle ernie dorsali che da 4 mesi mi danno fastidio alla schiena.senso di bruciore e fastidio vertebrale in quel punto..cosa devo fare? mi dicono che in quel punto l’ossigeno ozono terapia intradiscale non è possibile per non so quale motivo..attendo vostri consigli

  • RAFFAELE

    16 Ottobre 2018 at 20:52

    Gentile dottore buonasera , e’ da circa un mese che lamento dolori al rachide cervicale , con vertigini e dolore alla spalla destra. Il medico curante dopo alcuni giorni di antinfiammatori ,mi ha prescritto una risonanza magnetica e questo e’ stato l’ esito : irregolarita’ spondilosiche somato marginali ed interapofisarie. Ridotta la fisiologica lordosi cervicale. I dischi intersomatici del tratto c2c6 presentano segnale piu’ basso che di norma in t2 e spessore ridotto per fenomeni degenerativi. Modica protusione mediana del disco intersomatico c3c4 che impronta lievemente lo spazio subaracnoideo anteriore. A livello dello spazio intersomatico c5c6 si evidenzia una piccola ernia discale posteriore mediana e paramediana destra che impegna lo spazio subaracnoideo anteriore improntando il midollo e la radice c6 omolaterale . Mi puo’ dire nel mio caso cosa sarebbe utile fare? Quale terapia o fisioterapia potrebbe essere piu’ efficace ? Grazie mille e a presto

  • Pingback: fishing equipments

  • vincenzo iurilli

    1 Gennaio 2019 at 12:06

    Dottore buongiorno. Circa tre anni fa sono stato sottoposto a discectomia L5-L5 per dolori nella sede malleolare peroneale del piede sx. Intervento direi non risolutivo con permanenza post intervento dello stesso dolore e senso di compressione nella sede operata. Ho effettuato una RM recentemente che ha rilevato: Allineato il muro somatico posteriore;il disco intersomatico L4 L5 presenta segnale alterato e spessore ridotto per fenomeni degenerativi con erniazione discale foraminale sx. Concomitano alterazioni osteocondrosiche dei piatti somatici allo stesso livello. Note di flogosi interapofisaria. Nella zona cervicale protusione disco-osteofitaria posterolaterale bilaterale a sx da C3 – C4 a C5-C6 con iniziale impegno . Il medico che mi ha operato mi ha sconsigliato l’ozono terapia ma solo vitamina D. Puoi darmi un consiglio ? Grazie

  • Fulvio Cerrato

    1 Novembre 2019 at 07:41

    Quando ho letto il dottore Zambello è veramente una persona molto preparata. Io mi trovo in campania e fare l’ozono col servizio sanitario è impensabile. Una prenotazione fatta a maggio 2019 se ne parla a novembre 2020.
    Complimenti dottore per la sua gentilezza e nel consigliare ai pazienti che si sono rivolti a Lei.
    Buon lavoro

  • WALTER

    5 Dicembre 2019 at 10:00

    Dottore Buongiorno,
    a mia moglie é stata diagnosticata una “Rettilineizzazione del rachide con discopatie C5-7, più evidente la seconda, con spondilosi pre-intraforaminale sn e mielopatia di livello”.

    Ci é stata prospettata come unica soluzione l’intervento chirurgico:”disectomia, osteofitectomia, artrodesi con cage per via anteriore”.

    Volevo chiederle se a suo giudizio ci possono essere trattamenti alternativi?

    In attesa di un suo cortese riscontro le auguro una buona giornata.

  • beniamino Mallamaci

    1 Marzo 2020 at 19:35

    buonasera dott.
    soffro tantissimo di dolori al collo, alla spalla e al braccio sinistro e soprattutto non riesco a dormire ne a riposare perché non sto bene in nessuna posizione.
    ho fatto una RM cervicale e mi riscontrano una voluminosa ernia discale paramediana sinistra a livello C6 – C7 che impronta la corda midollare ed oblitera il forame di congiunzione omolaterale.
    vorrei un consiglio per come potrei curarmi.
    grazie

Comments are closed.


Fissa un appuntamento o richiedi un consulto

OZONOTERAPIA VARESE


CONTATTI

Tel.: 0332 1647858
Whats App: 375 5274217
Email: terapiaozono.it@gmail.com

ORARIO

Da lunedì a venerdì
dalle 8.00 alle 20.00
Sabato dalle 9.00 alle 14.00

DOVE SIAMO

Casa di Cura Fondazione Borghi
Via Petrarca, 33
21020 Brebbia (VA)



ZAMBELLO  dr. ALESSIO
 C.f.: ZMBLSS68E31L682U – P.IVA: 03115630125
Iscrizione Ordine dei Medici di Varese5448

Privacy & Cookie Policy 
Creazione sito by Delta Marketing

×