Ernia-L5-S1-paramediana-destra1.jpg

Paziente di 32 anni con  lombosciatalgia  (L5-S1)destra da circa 3 mesi, scarsa risposta a terapia con cortisone, FANS e fisioterapia. Formicolio continuo al piede destro.

Esame Obiettivo:

  • non deficit motori/sensitivi,
  • Lasegue sinistro indifferente, destro 40°
  • Valleix positivo a destra

TAC: Ernia discale paramediana  L5-S1

Trattamento: Ozonoterapia con 2 infiltrazioni intraforaminali sotto guida Rx ad intervallo di 10 giorni, in seguito Ozonoterapia paravertebrale ogni 3-4 giorni per 8 sedute.

Risultato del trattamento ernia discale L4-S1 con Ozonoterapia:
iniziale regressione dei sintomi dopo Ozonoterapia con le due infiltrazioni TAC guidate, completa regressione dei sintomi alla fine del trattamento dopo un mese dall’inizio del trattamento, completa regressione del formicolio dopo 2 mesi.


13 comments

  • Roberto

    24 Settembre 2012 at 13:33

    Buongiorno, vi invio il resoconto di RM COLONNA LOMBOSACRALE effettuata il 19.09.2012 per un eventuale vostro gentile parere. anticipatamente ringrazio, Roberto.

    lombalgia sinistra da sforzo.
    PROCEDURA: sagittale SE in T1 Wl, TSE e STIR in T2WI; trasversale TSE in T2WI.

    DESCRIZIONE:
    I metameri del rachide lombare sono in asse; si osserva discreta ernia discale protrusa focale L5-S1 in posizione posterolaterale sinistra; si osservano anche discrete ernie discali protruse ai livelli T11-12 e T12-L1. L’altezza ed intensità di segnale dei corpi vertebrali e degli altri dischi intervertebrali sono normali. Il tratto distale del midollo dorsale ed il cono midollare hanno normale morfologia ed intensità di segnale.
    T11-T12: nModerata ernia discale protrusa focale in posizione posterolaterale sinistra. Moderata ipertrofia bilaterale delle faccette articolari. Il canale spinale è di dimensioni normali; i forami di coniugazione sono liberi. T12-L1: Moderata ernia discale protrusa focale in posizione posterolaterale destra. Moderata ipertrofia bilaterale delle faccette articolari. Il canale spinale è di dimensioni normali; i forami di coniugazione sono liberi.
    L2-L3:D Moderata ernia discale protrusa focale in posizione posterolaterale sinistra. Lieve ipertrofia bilaterale delle
    faccette articolari. Il canale spinale è di dimensioni normali; i forami di coniugazione sono liberi.
    L3-L4:i (Discreta protrusione discale a larga base di impianto. Moderata ipertrofia bilaterale delle faccette articolari. Il
    canale spinale è di dimensioni normali; i forami di coniugazione sono liberi.
    L4-L5:i.iModerata ernia discale protrusa focale in posizione posterolaterale destra, con impronta sulla tasca radicolare
    ipsilaterale. Discreta ipertrofia bilaterale delle faccette articolari. Il canale spinale è di dimensioni normali; i forami di
    coniugazione sono liberi.
    L5-S1:D Discreta ernia discale protrusa focale in posizione posterolaterale sinistra, con impronta sulla tasca radicolare
    ipsilaterale. Moderata ipertrofia bilaterale delle faccette articolari. Il canale spinale è di dimensioni normali; i forami di
    a
    coniugazione sono liberi.
    IMPRESSIONE:
    Discreta ernia discale protrusa focale L5-S1 in posizione posterolaterale sinistra.
    Discrete ernie discali protruse ai livelli T11 -12 e T12-L1.

  • Roberto

    24 Settembre 2012 at 13:34

    Buongiorno, vi invio il resoconto di RM COLONNA LOMBOSACRALE effettuata il 19.09.2012 per un eventuale vostro gentile parere. Presento una lombalgia sinistra, in seguito ad uno sforzo. Anticipatamente ringrazio, Roberto.
    PROCEDURA: sagittale SE in T1 Wl, TSE e STIR in T2WI; trasversale TSE in T2WI.
    DESCRIZIONE:
    I metameri del rachide lombare sono in asse; si osserva discreta ernia discale protrusa focale L5-S1 in posizione posterolaterale sinistra; si osservano anche discrete ernie discali protruse ai livelli T11-12 e T12-L1. L’altezza ed intensità di segnale dei corpi vertebrali e degli altri dischi intervertebrali sono normali. Il tratto distale del midollo dorsale ed il cono midollare hanno normale morfologia ed intensità di segnale.
    T11-T12: nModerata ernia discale protrusa focale in posizione posterolaterale sinistra. Moderata ipertrofia bilaterale delle faccette articolari. Il canale spinale è di dimensioni normali; i forami di coniugazione sono liberi. T12-L1: Moderata ernia discale protrusa focale in posizione posterolaterale destra. Moderata ipertrofia bilaterale delle faccette articolari. Il canale spinale è di dimensioni normali; i forami di coniugazione sono liberi.
    L2-L3:D Moderata ernia discale protrusa focale in posizione posterolaterale sinistra. Lieve ipertrofia bilaterale delle
    faccette articolari. Il canale spinale è di dimensioni normali; i forami di coniugazione sono liberi.
    L3-L4:i (Discreta protrusione discale a larga base di impianto. Moderata ipertrofia bilaterale delle faccette articolari. Il
    canale spinale è di dimensioni normali; i forami di coniugazione sono liberi.
    L4-L5:i.iModerata ernia discale protrusa focale in posizione posterolaterale destra, con impronta sulla tasca radicolare
    ipsilaterale. Discreta ipertrofia bilaterale delle faccette articolari. Il canale spinale è di dimensioni normali; i forami di
    coniugazione sono liberi.
    L5-S1:D Discreta ernia discale protrusa focale in posizione posterolaterale sinistra, con impronta sulla tasca radicolare
    ipsilaterale. Moderata ipertrofia bilaterale delle faccette articolari. Il canale spinale è di dimensioni normali; i forami di
    a
    coniugazione sono liberi.
    IMPRESSIONE:
    Discreta ernia discale protrusa focale L5-S1 in posizione posterolaterale sinistra.
    Discrete ernie discali protruse ai livelli T11 -12 e T12-L1.

  • admin

    27 Settembre 2012 at 22:20

    Buona sera Sig. Roberto,
    direi che i sintomi sono riconducubili all’ernia discale (meglio dire protrusione focale, come segnalato dal neuroradiologo) L5-S1. In assenza di deficit di forza è certamente indicata ozonoterapia. La posizione laterale permette di consigliare infiltrazioni intraforaminali con guida Rx, cert anche le infiltrazioni paravertebrali possono andare bene.
    Cordiali saluti
    Dott. Alessio Zambello

  • Stefano

    18 Ottobre 2012 at 15:35

    Salve,
    alla mia ragazza è stata riscontrata un’ernia al disco a livello dorsale e nonostante riposo, farmaci pesanti tipo palexia, esercizi mirati la situazione non migliora anzi. Lei ha continui e forti dolori alla schiena e gamba sx che le impediscono di fare qualsiasi attività lavorativa.
    Il professore a cui ci siamo rivolti (un rinomato medico ortopedico di Pavia) dice che non richede intervento chiruirgico.
    Domanda: l’ossigeno terapia può essere un valido rimedio senza controindicazioni o fattori di rischio? C’è possibilità di effettuare visita e succesivamente la terapia nella zona di Pavia?
    Grazie. Stefano

  • admin

    19 Ottobre 2012 at 06:29

    Può gentilmente inviarmi le immagini? Difficile che un’ernia dorsale dia dolore ad una gamba.
    Se la diagnosi corretta è ernia discale, cervicale, dorsale o lombare che sia, senza dubbio Ozonoterapia.
    Cordiali saluti
    Dottor Alessio Zambello

  • admin

    7 Febbraio 2013 at 23:55

    Si curano le persone, non le Risonanze Magnetiche o le TC: ma lei che sintomi ha?
    Cordiali saluti
    Dott. Alessio Zambello

  • Rita

    13 Maggio 2015 at 10:49

    Buongiorno,
    Invio la Rmn lombosacrale fatta in data 24/01/2015 x un vostro eventuale parere.Ho gia fatto ozonoterapia (16 sedute) ma dopo un miglioramento anche abbastanza significativo ho avuto una ricaduta…il dolore è a livello gluteo/ coscia, ho sensibilità sia del piede ke dell’articolazione, Ringrazio anticipatamente.

    Tratto lombare con sostanziale conservazione della fisiologica lordosi.
    Non si riconoscono significative alterazioni della densità del segnale a provenienza dal midollo endo-spugnoso dei metameri esplorati.
    Ai passaggi nel tratto L4 S1 i dischi risultano ridotti di spessore con perdita di segnale x grave fenomeni degenerativi, presentando al passaggio L4-L5 ernia discale di discrete dimensioni mediana paramediana sx responsabile di impegno foraminale generando possibile conflitto con la radice emergente.
    Al passaggio L5-S1 si apprezza ernia discale di discrete dimensioni mediana paramediana destra lievemente migrata in basso ke impronta sacco durale erercitando effetto compressivo sull’emergenza radicolare di destra ke risulta modicamente aumentata di volume e ipointensa rispetto alla controlaterale x possibili fenomeni irritativi.
    Ai restanti passaggi intersomatici del tratto lombare non si riconoscono sicure immagini da riferirsi ad ernia o procidenza discale.
    i diametri del canale vertrebrale permangono nei limiti di norma.
    Nella norma il cono midollare e le radici della cauda.

    Grazie Rita

  • Rita

    13 Maggio 2015 at 20:47

    Chiedevo anche x cortesia se opportuno rifare altre sedute di ozonoterapia, se c’è un massimo ke opportuno non superare.
    Grazie

  • Gwen

    12 Febbraio 2016 at 22:14

    Sono completamente d’accordo con tutte voi. Passi x gli errroi di ortografia, ma quelli grammaticali sono tremendi! A parte le coniugazioni dei verbi sbagliate (il congiuntivo, qs sconosciuto…), m’e8 capitato di trovare il pronome personale “gli” riferito ad una donna (vedo ancora l’espressione assassina della mia prof d’italiano delle medie), discorsi diretti campati x aria e poi una cosa che proprio nn capisco, xche9 i participi passati dei verbi nn vengono quasi mai declinati al femminile? Un conto e8 la lingua parlata quotidianamente (a tutti scappa qualche bestialite0) e un conto e8 la lingua scritta su un libro, libro che, oltretutto, riporta sulla pagina del frontespizio nome e cognome del traduttore, nn si vergognano? Laureati che nn distinguono i tempi verbali e fanno errroi grammaticali ? In teoria, dovrebbero saperne pif9 di me, o sbaglio?

  • Elise

    12 Febbraio 2016 at 22:15

    Approvo su tutto. Chi mi conosce sa che leggo tametnle ‘con piacere’ un libro da non fare molto caso a quelli che sono ‘alcuni’ errori di stampa, presumibilmente, ma ultimamente questi stanno diventando veramente troppi e sommati ad una cattiva traduzione, alcuni libri sono effettivamente illegibili e per essermene accorta anche io….Forse aumentando la richiesta di libri e generi, noi lettrici abbiamo ‘stressato’ le case editrici che evidentemente non riescono a starci dietro e devono assumere traduttori occasionali e poco capaci? Mah!. Considerando perf2 la crescita delle vendite di libri (e dei profitti) a me risulta il contrario. Dunque si, e8 ora che le case editrici prendano coscienza dei loro ‘errori’ e trovino rimedio.FIGHT! FOR BETTER ROMANCE IN ITALY .Rachele.

  • Luciana Muia '

    10 Giugno 2016 at 07:47

    Salve dtt.Zambello
    Sono interessata all’ozonoterapia intraforaminale però non so se è adatta al mio caso. Questa è l’esito della TC Lombosacrale senza contrasto, purtroppo non posso fare la RM.
    Esplorato il rachide dall’emisoma inferiore da D12 a S1
    Atrofia osteostrutturale diffusa
    Modesta scoliosi lombare Sn-convessa. Nettamente ridotta la fisiologica lordosa lombare.
    Manifestazioni spondiloartrosiche caratterizzate da ipertrofia dei massicci articolari e iniziale osteofitosi marginosomatica,di maggiore entità a livello L5-S1. Alcune ernie intraspongiose.
    IL CANALE SPINALE APPARE RIDOTTO DI CALIBRO, SU BASE DEGENERATIVA,SPECIE IN SEDE LOMBARE INFERIORE,OVE RISULTA STENOSICO A LIVELLO L5-S1.
    Ridotti di calibro anche i forami neurali L5-S1 bilateralmente specie a dx.
    A livello L4-L5 si osserva una protrusione posteriore ad ampia base con impegno foraminale inferiore bilateralmente e netta impronta durale , nell’ambito di un canale spinale ristretto non chiaramente valutabile per limiti intrinseci alla metodica un’eventuale conflitto con l’origine dal sacco durale delle radici di L5.
    A livello L5-S1 si osserva una protrusione posteriore osteofitosico-discale che contrae stretti rapporti di contiguità con le radici S1
    bilateralmente poco a valle della loro origine dal sacco durale.
    Minime protrusioni ad ampia base dei dischi intersomatici sono riconoscibili anche ai restanti livelli esaminati,in assenza di segni di conflitto disco-durale o disco-radicolare.
    Mi scuso per la lunghezza ma pensavo che fosse necessario avere una visione completa
    Ho già fatto 2 epidurale con cocktail di cortisone e antidolorifico, ho avuto poco beneficio e prima di affrontare un intervento volevo provare con l’ozonoterapia.
    Eventualmente è possibile vederla per una visita a Genova o dintorni?
    Grazie

  • Angela

    3 Marzo 2017 at 21:57

    Soffro di dolore alle gambe da circa 5 mesi ,un dolore non continuo .Mi sono sottoposta a Rm con questo risultato :il disco l4 -l5presenta ridotto spessore e segnale di idratazione per fenomeni degenerativicon spirgenza erniaria paramediana laterale sinistra esercitante cimpressione sulla tasca radicolare ; più marcatamente assottigliato il disco l5 s1co sporgenza erniaria laterale intraforaminale destra ..Questo può causare il dolore alle gambe ???cosa dovrei fare ???Grazie .Saluti

  • Angela

    3 Marzo 2017 at 22:04

    Il disco intersomatico l4 l5 presenta ridotto spessore e segnale di idratazione per fenomeni degenerativi con sporgenza erniaria paramediana laterale sinistra che comprime sulla tasca radicolare .Il disco l5 s1 sede di piu diffusa protusione più marcatamente assottigliato con piccola spirgenza erniaria laterale intrafemorale destra.Questi i risultati della rm in seguito a dolori alle gambe da circa 5 mesi..Tutto ciò può portare dolore alle gambe ??Cosa potrei fare ???Preciso che il dolore non é continuo .Grazie .Saluti

Comments are closed.


Fissa un appuntamento o richiedi un consulto

OZONOTERAPIA VARESE


CONTATTI

Tel.: 0332 1647858
Whats App: 375 5274217
Email: terapiaozono.it@gmail.com

ORARIO

Da lunedì a venerdì
dalle 8.00 alle 20.00
Sabato dalle 9.00 alle 14.00

DOVE SIAMO

Casa di Cura Fondazione Borghi
Via Petrarca, 33
21020 Brebbia (VA)


×